Notti di Berlino – Ich bin ein Berliner

   Ich bin ein Berliner

Sei bella

quando vai

per le vie

e con passo sicuro

         insegui un sogno………

Sei bella

sotto il cielo di Berlino

sei bella

con la pioggia

e il cielo grigio

se accanto mi cammini

e a me ti stringi

sotto l’ombrello

che sfida invano il vento.

 

Sei bella nelle notti di Berlino

sei bella

come Lara di Zivago

tra le luci infinite

del Natale

gialle come ginestre del Molise

riflesse nella magia

dei tuoi occhi.

Sei bella se mi ascolti

tutta assorta

e mi parli con lo sguardo

e il tuo bel viso…

Alla porta di Brandeburgo

ammiri incantata

le luci della notte

mentre ti dico

“Ich bin ein Berliner”

e ti racconto

il discorso di Kennedy

a Berlino

e il muro della vergogna

                                                 la libertà in catene

il pensiero in ceppi…

 

Ma svaniranno i giorni di Berlino

e finirà l’incanto delle notti.

Come una Diana

cacciatrice

a Berlino hai trovato un altro amore.

E mentre corro in treno

nella notte

tu viaggi stringendo

un’altra mano

e non vedi nelle tenebre brillare

le luci addormentate

di San Polo

ove un giorno di maggio

sotto il sole

abbiamo vagabondato

per le vie

inseguendo le rondini nel volo

baciandoci in ogni angolo

deserto….

 

 

In silenzio anch’io

mi allontano

mollo gli ormeggi

e alzo le mie vele

fuggendo lontano dal tuo porto.

 

All’alba cercherò

nuovi orizzonti

un piccolo rifugio

per il cuore

caldo di passione

e tenerezza

lontano dalle ombre del tramonto

senza rimpianti

e senza nostalgie.

A Berlino

tu hai spento il nostro amore

la mia vena di poeta

è inaridita

hai tolto la voce

alle parole

hai fatto ancora incetta

di altri amori.

Tu scorderai

le notti favolose

di Berlino.

Non proverai né rimorsi

né dolori

sei come Erotima

bellissima

e ai tuoi tanti amori

già finiti

tanti ne aggiungerai

sempre nuovi !

Fiorenzo d'Evoli
Veneziano di nascita, discendente da antica famiglia proveniente dal vicereame di Napoli, ho operato presso diverse istituzioni culturali e universitarie. Ho trascorso alcuni anni della mia adolescenza e giovinezza nel Molise, terra alla quale sono rimasto sempre legato e nella quale spesso ritorno. Lì emotivamente e umanamente mi sono formato, lì ho sentito i primi indimenticabili sobbalzi del cuore, i sogni ineffabili ed anche i dolori dei primi innamoramenti giovanili. Ho coltivato con passione lo studio e la lettura dei classici latini e greci e dei grandi autori delle letterature europee e americane. Particolarmente ho esplorato la vasta produzione dei poeti di ogni tempo e di ogni paese. Attualmente mi dedico alla ricerca storica, per ricostruire eventi ed episodi non ancora adeguatamente conosciuti. Gli otia subentrati ai negotia mi hanno concesso finalmente di mettere ordine nelle mie carte e di rivisitare un Canzoniere cui mi ero dedicato in un numero ben preciso di anni, chiaro nella memoria, ma molto lontano nel tempo. Leopardianamente, ho dato a quelle composizioni il titolo di “Frammenti di canzoni”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.