Lunedì 27 ottobre, presso la Feltrinelli di Firenze, Cristina Obber presenterà il libro “L’altra parte di me”

COSA: Presentazione del libro di Cristina Obber “L’altra parte di me”

DOVE: Firenze, Feltrinelli, via dei Cerretani, 30/32r

QUANDO: Lunedì 27 ottobre, dalle ore 18

INFO: 199.151.173

 

L’amore non si insegna, si impara, si scopre passo dopo passo, a volte si imita anche, per questo i bambini cresciuti in contesti privi di amore fanno fatica, da adolescenti e da adulti, a riconoscerlo, a saper dare e ricevere. Nessuno insegna ad amare e nessuno insegna agli altri chi amare.

Ecco, il concetto di amore è astratto a mio parere, non lo si può spiegare, ognuno lo intende come preferisce e lo fa in base alle proprie esperienze, passate e presenti, amare però, così, scritto letteralmente, ovvero coniugato all’infinito è e deve essere, l’espressione di un atto libero, privo di mura da abbattere, capace di andare oltre le barriere, verso l’infinito, appunto, per rendere inesistenti quelle difficoltà che questa società crea, quelle, per esempio dell’amore omosessuale. Ci sono persone, nell’attuale società costrette ancora a nascondersi e a reprimere i propri sentimenti per paura di essere giudicati, per paura di uscire allo scoperto, per paura di essere considerati diversi e quindi esposti a violenze di tipo fisico, psicologico e verbale. Proprio pochi giorni fa, il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha dichiarato che sarà presto fatta una legge per mettere fine alla questione sulle nozze gay, in una Repubblica – così come è scritto nella Costituzione – libera e democratica – certi valori, a mio parere, dovrebbero essere insiti negli animi umani. Il pregiudizio nei confronti degli altri non dovrebbe esistere, dovrebbe essere invece forte, la necessità di conoscere e accettare l’altro in qualità di essere umano al di là del sesso, della religione e dell’etnia.

Il libro di cui vi parlo oggi, “L’altra parte di me”, scritto da Cristina Obber, parla proprio di questo: è la storia di due ragazze che si incontrano sul web, entrambe imparano, passo dopo passo, ad amarsi e anche a fare i conti con una realtà difficile da gestire, soprattutto per la loro età, una realtà che le mette di fronte all’impossibilità di urlare al mondo la loro felicità e la loro gioia nell’aver trovato un po’ di pace interiore, una pace che non possono condividere con facilità. Il libro parla agli adolescenti ma anche agli adulti per dar loro modo di comprendere quanto sia paradossale, nel ventesimo secolo, vivere in queste condizioni, creare leggi per il diritto di amare, diritto che non  dovrebbe essere scritto, dovrebbe essere vissuto e basta.

L’altra parte di me, edito da Piemme, sarà presentato lunedì 27 ottobre, alle ore 18, presso la Feltrinelli di via Dei Cerretani a Firenze. Ingresso libero, per informazioni contattare il numero telefonico 199.151.173.

Sazio la mia anima con musica, scrittura e lettura. Studentessa di Lettere Moderne presso la facoltà di Bari, cantante e scrittrice di testi oltre che redattrice su diverse testate locali e non, appassionata di tante, troppe cose: arte, politica, cultura, temi sociali, musica e storia oltre che viaggi, poesia, giornalismo e letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.